Home Page Olandese Volante
Home page Site map
::

Arte e Contorni

:: MAN RAY RICORDA 1. Cura Claudio Di Scalzo
24 Dicembre 2012

 
a cura Claudio Di Scalzo
 
 
 
 
 
 
 
 
Su L'Olandese Volante verranno ripubblicati scritti, brevi, di difficile reperimento degli artisti del Novecento e le cronologie, illustrate, dei movimenti d’avanguardia. Al di là dei saggi critici, spesso criptici, sugli artisti che hanno determinato la scansione all’arte novecentesca, conta leggere i loro testi e questi hanno l’efficacia inaudita del satellite che ruotando attorno al pianeta ne configura la grandezza.
 
Man Ray il funambolico dadaista che ogni tecnica piegò alla sua fantasia di eterno bambino giocoso e terribilmente sottile, scrisse brevi ritratti sopra i suoi contemporanei. Ne proponiamo due dedicati a Brancusi e Duchamp. Vista la presenza, anche nell’immaginario collettivo, delle opere di Brancusi e Duchamp ci affidiamo soltanto a una foto del MAN più metamorfico del '900. (Claudio Di Scalzo)
 
 
 
 
BRANCUSI: UN EREMITA NELLA CATTEDRALE
 
 
 
 
La prima volta che vidi lo studio dello scultore Brancusi mi fece l’effetto d’una cattedrale. Ero impressionato dalla sua bianchezza e dalla sua luminosità. A giudi­care dalle aeree colonne delle chiese medievali, si può supporre che in origine l’interno fosse per­vaso dalla stessa luce, che prendeva i colori delle finestre a mo­saico e le proiettava sulla pietra bianca in un’orgia cromatica, in­vece della cupezza religiosa che abbiamo accettato dopo secoli di polvere e di sudiciume accumulati. Entrare nello studio di Bran­cusi era come entrare in un altro mondo, il bianco che, dopo tutto, non è che una sintesi di tutti i colori dello spettro, il bianco era perfino sulla stufa di mattoni e sul suo lungo tubo, ed era enfa­tizzato qua e là da un pezzo di legno di quercia appena abboz­zato o dal metallico luccichio di una levigata forma dinamica su un piedistallo. Nello studio non c’era nulla che fosse stato com­prato in un negozio, come mo­bili o sedie. Un solido cilindro di gesso bianco che misurava sei piedi di diametro serviva da ta­volo, con un paio di ceppi d’albe­ro scavati per sedersi...
Brancusi viveva come un eremita in quello studio nel cuore di Parigi. Soltanto un esiguo numero di amici devoti conoscevano le sue opere.
 
 
 
 MARCEL DUCHAMP: UNA VITA PER GLI SCACCHI
 
 
 
 
Duchamp non possiede nulla, non colleziona nulla. Se gli re­gali un libro, lui lo dà a qualcun altro appena lo ha letto. Le sue opere si trovano per la maggior parte in qualche collezione privata o in qualche museo. Da quando, quarant’anni fa, ha la­sciato la pittura, si potrebbe dire che la sua attività principale sia stata quella di giocare a scacchi perché la sua mente è sempre attiva, e gli scacchi non lasciano alcuna traccia di un’attività men­tale per quanto intensa essa sia. Gli scacchi sono stati il suo pro­gramma. L’aspetto competitivo del giuoco lo interessa meno del suo aspetto analitico e delle pos­sibilità che offre all’immagina­zione.
 
MAN RAY


Commenti COMMENTI


Documenti Correlati DOCUMENTI CORRELATI

» CDS: Incuba. Lettera alla compagna Nara
» CDS: "Oinochoe Instagram - Febbraietto in greco detto - A Medea Topino Virgolina
» Eric Burdon - Claudio Di Scalzo: Young a Walker-on-Tyn ed a Vecchiano
» Fabio Nardi e Claudio Di Scalzo: L' Uomo di Munch a Lucca
» Claudio Di Scalzo: Goya orto degli ulivi
» Claudio Di Scalzo: Claudio Vlaminck
» Claudio Di Scalzo: Macke scrive a Franz Marc
» Claudio Di Scalzo: Asciugone per eone
» Claudio Di Scalzo: Passo del Funambolo. A Karoline Knabberchen
» CDS: L'Uccisore maramaldo di alberi post-impressionisti
» Claudio Di Scalzo: Cyrano bio un po' mio
» Claudio Di scalzo: Rituale. Disegnini 1
» Claudio Di Scalzo: Lavagna moretta. Lagna di fretta.
» Claudio Di Scalzo: Sintetico Scalzo in Arte
» Claudio Di Scalzo detto Accio: Kaspar Hauser ad Aosta
» Claudio Di Scalzo detto Accio: Kaspar Bibò Hauser
» Claudio Di Scalzo: 40 anni dopo. Foto 1976
» Claudio Di Scalzo: Pizzo Badile
» Claudio Di Scalzo: Antologia Dialettica 2
» Claudio Di Scalzo: Antologia dialettica 1
» CDS: Wyatt Disca Earp ovvero Far West domestico
» Claudio Di Scalzo: Vecchiano di Alisdair McIntyre 1
» Claudio Di Scalzo: Fotografie stornate stolte zie 1
» Claudio Di Scalzo: Bat-Aille infiorato
» Claudio Di Scalzo: Fiori per Bataille 1972/2012 - I
» Claudio Di Scalzo: Improntata Rivoluzione 1
» Disc'Art 1972 - Il Buondì di Fichte per mì - Ma vedi Té (Perfetta Apocalisse)
» Claudio Di Scalzo: Leggere per me è una messa in scena
» Claudio Di Scalzo: Il primo dell'anno in Engadina di Segantini
» Claudio Di Scalzo: Mardisca in tua vista
» Claudio Di Scalzo: Il basco di Accio il Rosso
» Intervista da fermo scattista a Claudio Di Scalzo di Covata Poco
» Claudio Di Scalzo: Antonia Milk a Venezia
» Claudio Di Scalzo: Con Mallarmé cito me
» Claudio Di Scalzo: Di piante e fiori e dipinti con Boeklin
» Claudio Di scalzo: 4 battisteri del mio ieri
» Claudio Di scalzo: 4 battisteri notturni forzieri
» Claudio Di Scalzo: 2 poesie x Tamura Yoshiyasu
» Debord spiegato ai bachi. Cura Claudio Di Scalzo
» Claudio Di Scalzo: Discalkovskij in Imitamore
» Arte e Contorni: Malinconia Munch. Cura Claudio Di Scalzo
» Manutenzione nel gelo di “The Lord Bless You and Keep You”. Con Mondrian
» Hegel? Schelling? Hölderlin?
» Arte e Dintorni: Beckmann. Traduzione Margherita Stein
» ARTE e Dintorni d'ISOU. Cura Claudio Di Scalzo
» Claudio Di Scalzo - Ritter: Warten auf
» Chaissac angelo mingherlino
» Alexandre Gabriel Decamps - Dizionario casuale dei pittori dimenticati. Cura Claudio Di Scalzo
» Max Beckmann: La mia teoria. Cura Margherita Stein e Di Scalzo
» Michaux: Il segreto della situazione politica. A cura Claudio Di Scalzo
» CDS: Sulla S.S.T. muore Priebke e vive l'Arte
» Accio: Uomo complicato nel notturno nevicato. A Sara Esserino, lontana parecchio.
» Jean Fautrier: La realtà nell'opera. Cura Claudio Di Scalzo
» CDS: Il Fantasma dell'Estetica
» Claudio Di Scalzo: Il sogno di Walpole
» Carpaccio - Sinisgalli: Sant'Orsola. Cura Claudio Di Scalzo
» Claudio Di Scalzo: Il cappello di Beuys sulla cartolina
» Claudio Di Scalzo: Joseph Beuys sulla cartolina
» Debussy con Arturo s'alluna puro con Mallarmé s'abbruna Discalzé
» Claudio Di scalzo: La nuvola c'est moi... arte letteratura pensosità?
» Claudio Di Scalzo: Olympia e Cabanel, onanismo e coito
» Orson Welles: Sinistra e Arte. A cura Claudio Di Scalzo
» Claudio Di Scalzo: 2 tombe + 2 tombe = 5 con Mahler
» Claudio Di Scalzo: Non sono che un fallito. Vostro Gauguin. E' deciso si muore!
» Claudio Di Scalzo: Requiem con pennello filosofico. Su Rembrandt
» Claudio Di Scalzo. Doppia elevazione. Su Rembrandt
» Claudio Di Scalzo: Noterelle sulla Poesia Visiva 25 anni dopo
» Tristano e Isotta a cura di CDS
» CDS: Breton e l'Amour Fou. Con foto di Margherita Stein
» Poe e Poema nel Doppio - Cura e illustrazione Claudio Di Scalzo
» Werner Hurter. Cura Claudio Di Scalzo
» Georges Fourest. A cura di Claudio Di Scalzo
» MAN RAY RICORDA 2. A cura Claudio Di Scalzo
» Claudio Di Scalzo: D'amore nelle spire tricolore bollire
» Jean Stevo: Visita ad Ensor. A cura Claudio Di Scalzo
» Fuoriquadro sull'Internazionale Situazionista. Cura Claudio Di Scalzo
» La camera di Christina Rossetti. Traduzione di Margherita Stein
» Kent Rockwell - Dizionario casuale dei pittori dimenticati - Cura cds
» Osvaldo Licini: L'Olandese Volante
» Lea Vergine: Follia in arte e poesia. Illustrazioni di Claudio Di Scalzo
» Claudio Di Scalzo: Piccolo mito della Formica Puma
» Claudio Di Scalzo: ESTATE sì FINISCA chiede MARDISCA
» Claudio Di Scalzo: Come si invecchia nell'autunno a Venezia se sei Accio Heathcliff. A Sara Esserino.
» Claudio Di Scalzo: Lingua Fuoricorso
» Encyclopedie des objets utiles et inutiles. Divulgazione a cura di Claudio Di Scalzo
» Informazioni per i collaboratori