Home Page Olandese Volante
Home page Site map

MUSICA A PROGRAMMA

03 Aprile 2021

CONCERTANTE

08 Aprile 2021

IMMAGINARIO

GIOVANNI BOINE 1887-1917

26 Marzo 2021

TRANSMODERNITÀ

20 Marzo 2021


Luigia Zamorano 2009

La fuga in Antartide. Nel freddo perenne legame col Bach delle fughe ove luce redime in scaglie l’occhio protetto del suono.

Fuga da te Esploratore.

Fuga dalla recita strumentale sul palco dell’interprete che fui.

L’ambiente temperato italiano europeo è come un casino di troie e magnaccia. Fuga vestita nella sospettosità paranoide verso il mondo ove crebbi. Bordello. Coi miei genitori amministranti giovine corpo postura suono di me riversato nello strumento appagamento. Protesi. Godimento.

Per chi vuole scomparire a sé stessa l’Antartide è luogo concreto. Torni feto. I suoni sono tutti esterni tu li balbetti boccuccia placenta. Qui son contenta!
La musica che mi abitò assume forma della Fuga. Da te. Da me. Di soppiatto rotolo buffa pinguino verso l’acqua al posto della vita che vissi nella vita altrui. La tua. Quella degli ascoltatori in platea.

Pago con gelata sui nervi l’incapacità a lottare fino alla vittoria con la forma. Interprete sformata. Non ho come te Esploratore risorsa della dialettica nelle ballate canzonature danze popolari dell’io nei tanti altri. Destino d’aristocratica con stigmate buffe della bellezza erotica sul culo perfetto posato sulla sedia dura davanti al leggio duro per suono puro. Cerchi Esploratore il suono in me o il culo esposto reso rotondo dal costume che mi tolgo?

clikka

Luigia Zamorano sull'Olandese Volante

PASSEGGIATA KIERKEGAARD

02 Aprile 2021

ATELIER HÉBUTERNE MODÌ

24 Marzo 2021


 

L’avventura di Luigia Zamorano ed Esploratore, in questo capitolo che segue (clikka) “La mia fuga per te esploratore" rivela come, con la presenza di Sara i vari albi e personaggi si formano. Questo in particolare perché risalta subito il suo contributo di musicista oltre che in fotografia.

Anche l'andirivieni stilistico nel tempo che opero. Il ritratto di Luigia Zamorano disegnato a china acquarello è del 20 marzo 2021. La fotografia del pensato suicidio è del dicembre 2011. L’Esploratore “neri pensieri” è del marzo 2018. Il ritratto di Luigia incollato sopra una carta incorniciata del 1985 “Diavolangiolo” è un ritratto che accosto al volto della protagonista ripropone la morte male peccato salvezza.

Se avessi stampato libro esposto in galleria affidato a museo condotto i personaggi in cerchia intellettuale su altri siti pubblicato venduto come merce quanto ideato... questo capitolo su "Luigia Zamorano e il suicidio" non sarebbe possibile.   

Il tutto, nel cascinale, da quando Sara è tornata il 9 aprile 2017 Domenica delle Palme (Sono in pericolo Sara. Ho bisogno di te), dopo il naufragio dell’Olandese Volante il 9 gennaio precedente, si ricompone, lentamente, in maniera inarrestabile, da sé quasi, e l’Opera si forma come il Destino o la Divinità protettrice ha voluto e deciso accadesse. Ciò durerà fino alla mia morte. Poi se lo vorrà il Cardellino potrà tutto inabissare quanto la riguarda oppure proseguirlo. 

SONORITÀ

25 Marzo 2021

MUSICA DA CAMERA

29 Marzo 2021

TELLUS MOSTRA

KAROLINE KNABBERCHEN

05 Aprile 2021

ACCIO E CARDELLINO

04 Aprile 2021