Home Page Olandese Volante
Home page Site map

MUSICA A PROGRAMMA

27 Ottobre 2017

CONCERTANTE

12 Novembre 2017

IMMAGINARIO

GIOVANNI BOINE 1887-1917

24 Ottobre 2017

TRANSMODERNITÀ

23 Maggio 2017

(...perché l'esclusività che mi chiedi che ti dono, perché l'esclusività che ti chiedo che mi doni,  ti salva e mi salva) - Tu con amore hai liberato le idee nella mia testa. Che come vitelle felici saltano sui prati. Tutti coloro che dicevano di amarmi hanno strozzato le idee nella mia testa. Tu no. Chi passerebbe di continuo giorni a fotografare e disegnare chi ama se non uno che libera le idee in chi ama. E che essendo solo - hai solo me Fabio, lo so! - vuole tenere accosto chi ha l'alfabeto adatto per decifrare per gioire per spaventarsi nel mondo assieme. E io incornicerò quanto inventi per me con tutta la filosofia e poesia che posseggo. E ti prenderò “tutto intero”, anche con la tua selvaticheria paesana senza misure nei litigi. L’amore grande è fatto per migliorare e salvare chi si ama se lo si ama nell’assoluto. E l’assoluto comprende il Buio e il Male. C’è anche in Dio. Come scrive Schelling. Il mio amore sarà per sempre. Impossibile, semplicemente impossibile!, che un acculturato vanesio come Gualtieri, rotto a ogni intrallazzo culturale e politico, potesse scatenare in me un’ambizione culturale accademica. Neppure se m’offrissero la direzione del New York Times lascerei la cura con te del nostro ciclostilato “Foglio di Lalo”! sapendo di perderti, di darti ferita che non si rimarginerebbe più!

PASSEGGIATA KIERKEGAARD

14 Novembre 2017

ATELIER HÉBUTERNE MODÌ

26 Novembre 2017


Il “Libro perduto di Karoline Knabberchen” è un’installazione in Ferro-Legno-Cera che realizzai sulla parete di una chiesa sconsacrata in Lucchesia nel 1987- e non intendo rivelare dov’è, se uno ci capita la vede sennò no, se la vede qui non è la stessa cosa - come autore e come personaggio Fabio Nardi. L’opera non è stata mai firmata. Come altre che ho disseminato, in quegli anni e dopo, in luoghi che sceglievo o mi sceglievano. Anche in pittura o affresco o scrittura spray. Qui a volte torno, sarò qui anche l’Otto dicembre 2017, per il mio compleanno, a toccare questo LIBRO dove sto nella “piega” a me adatta con Karoline (1959-1984). E che alcune vicende di quest’anno hanno rinsaldato come catena d'amore che non si spezza. Né mai si spezzerà!
(...) 
Nel “Libro Perduto” c’è anche l’errore, la colpa, l’equivoco, il male. Non è un libro consolatorio. C’è del sacro. Che scuote. L’autore di questo “libro” e il personaggio Nardi ne sono stati investiti a più riprese. Di quanto attiene a loro cristianamente si sono presi responsabilità dolore strazio. Hanno però impedito che IL LIBRO PERDUTO, LA STORIA DI KAROLINE KNABBERCHEN, la sua presenza in vita e in morte, fosse acquisita o scambiata come esercizio letterario da chi l’avvicinò. Per ricavarne pubblicazioni. Carriera letteraria. In anni lontani come in tempi recenti.

SONORITÀ

28 Ottobre 2017

MUSICA DA CAMERA

08 Dicembre 2017

TELLUS MOSTRA

KAROLINE KNABBERCHEN

08 Dicembre 2017

ANTOLOGIA OV 2011/2017

02 Novembre 2017