Home Page Olandese Volante
Home page Site map
::

Arte e Contorni

:: Werner Hurter. Cura Claudio Di Scalzo
08 Febbraio 2013

 
 
 Ohne Titel, 2002
 
 
 
WERNER HURTER
ovvero dipingere cose leggere e spensierate
(cura Claudio Di Scalzo)

 
“E così anche questa volta non ho dovuto dipingere un quadro”, apre la conversazione nello studio Werner Hurter, mentre fa vedere alcuni fogli colorati appena finiti che ha ordinato in gruppi regolari. Non ha dovuto dipingere un quadro? – questo potrebbe sorprendere in uno che pratica la pittura non come dovere abituale o mestiere imparato, ma come passione, uno che trascorre i suoi giorni a fare la spola tra casa e studio, sopportando male ogni interruzione. Guardando i suoi nuovi lavori e discutendone diventa poi evidente cosa Hurter ha voluto dire con la sua osservazione. Su ogni foglio di carta sono dipinte cinque forme rettangolari uniformi in acrilico; sono delle barre monocrome applicate in vari strati per conferire profondità all’apparenza del colore. Il bordo della carta e gli spazi intermedi sono lasciati liberi, per cui i colori stanno per conto proprio, conservano la loro energia e non si confondono del tutto con la superficie pittorica. Applicare i colori, stratificare i colori, non soppesare i colori, ma metterli in fila – infine raggruppare questi colori accatastati ad altri fogli, formare delle file una sopra l’altra in modo che nasca una parete di colore che ricorda lontanamente una facciata – di tutto questo Hurter si occupa da diverso tempo.
Alla fine nascono così quadri e serie di quadri, ma sembrano realizzarsi da soli senza essere stati preceduti da un’idea di composizione. La noiosa composizione costringerebbe i singoli colori ed il piacere di stenderli sulla superficie di carta in uno schema in cui gli elementi prenderebbero soltanto il loro posto predeterminato. Questo prudente soppesare intendeva Hurter parlando del “dover dipingere” che non significa altro che attuare un piano. Ciò che invece vorrebbe dipingere e realmente dipinge sempre di più è l’ovvio che si realizza soltanto durante il processo del dipingere.
Dipingere per riempire le pause, dipingere per non dover dipingere – un paradosso che apre uno spazio libero che il grande studio non sembra contenere. Talmente fuori da ogni obbligo Hurter ha osato mettere i colori uno accanto  all’altro con scarse pennellate senza correzione e sovrapposizione, per riunire in fasci la loro luminosità un attimo prima che un’idea di composizione prenda in mano la creazione informe.
Pittura della domenica – così Hurter chiama questi fogli – e lo sono nel miglior senso della parola perché raccontano della calma e della spensieratezza estiva, di leggerezza e svago.
 
Dieter Schwarz
 
 
 
 
 Ohne Titel, 2006
 
 
 
 
NOTA
Werner Hurter nasce a Winterthur (Svizzera) nel 1932. Dal 1982 espone in mostre personali e importanti mostre collettive. Ringraziamo il Gallerista e amico Roberto Peccolo per la sua collaborazione a L’Olandese Volante e per le immagini e i testi che in alcuni casi la Direzione riprende dai suoi cataloghi. CC + CDS
 
 

Werner Hurter nello studio


Commenti COMMENTI


Documenti Correlati DOCUMENTI CORRELATI

» CDS: Incuba. Lettera alla compagna Nara
» CDS: "Oinochoe Instagram - Febbraietto in greco detto - A Medea Topino Virgolina
» Eric Burdon - Claudio Di Scalzo: Young a Walker-on-Tyn ed a Vecchiano
» Fabio Nardi e Claudio Di Scalzo: L' Uomo di Munch a Lucca
» Claudio Di Scalzo: Goya orto degli ulivi
» Claudio Di Scalzo: Claudio Vlaminck
» Claudio Di Scalzo: Macke scrive a Franz Marc
» Claudio Di Scalzo: Asciugone per eone
» Claudio Di Scalzo: Passo del Funambolo. A Karoline Knabberchen
» CDS: L'Uccisore maramaldo di alberi post-impressionisti
» Claudio Di Scalzo: Cyrano bio un po' mio
» Claudio Di scalzo: Rituale. Disegnini 1
» Claudio Di Scalzo: Lavagna moretta. Lagna di fretta.
» Claudio Di Scalzo: Sintetico Scalzo in Arte
» Claudio Di Scalzo detto Accio: Kaspar Hauser ad Aosta
» Claudio Di Scalzo detto Accio: Kaspar Bibò Hauser
» Claudio Di Scalzo: 40 anni dopo. Foto 1976
» Claudio Di Scalzo: Pizzo Badile
» Claudio Di Scalzo: Antologia Dialettica 2
» Claudio Di Scalzo: Antologia dialettica 1
» CDS: Wyatt Disca Earp ovvero Far West domestico
» Claudio Di Scalzo: Vecchiano di Alisdair McIntyre 1
» Claudio Di Scalzo: Fotografie stornate stolte zie 1
» Claudio Di Scalzo: Bat-Aille infiorato
» Claudio Di Scalzo: Fiori per Bataille 1972/2012 - I
» Claudio Di Scalzo: Improntata Rivoluzione 1
» Disc'Art 1972 - Il Buondì di Fichte per mì - Ma vedi Té (Perfetta Apocalisse)
» Claudio Di Scalzo: Leggere per me è una messa in scena
» Claudio Di Scalzo: Il primo dell'anno in Engadina di Segantini
» Claudio Di Scalzo: Mardisca in tua vista
» Claudio Di Scalzo: Il basco di Accio il Rosso
» Intervista da fermo scattista a Claudio Di Scalzo di Covata Poco
» Claudio Di Scalzo: Antonia Milk a Venezia
» Claudio Di Scalzo: Con Mallarmé cito me
» Claudio Di Scalzo: Di piante e fiori e dipinti con Boeklin
» Claudio Di scalzo: 4 battisteri del mio ieri
» Claudio Di scalzo: 4 battisteri notturni forzieri
» Claudio Di Scalzo: 2 poesie x Tamura Yoshiyasu
» Debord spiegato ai bachi. Cura Claudio Di Scalzo
» Claudio Di Scalzo: Discalkovskij in Imitamore
» Arte e Contorni: Malinconia Munch. Cura Claudio Di Scalzo
» Manutenzione nel gelo di “The Lord Bless You and Keep You”. Con Mondrian
» Hegel? Schelling? Hölderlin?
» Arte e Dintorni: Beckmann. Traduzione Margherita Stein
» ARTE e Dintorni d'ISOU. Cura Claudio Di Scalzo
» Claudio Di Scalzo - Ritter: Warten auf
» Chaissac angelo mingherlino
» Alexandre Gabriel Decamps - Dizionario casuale dei pittori dimenticati. Cura Claudio Di Scalzo
» Max Beckmann: La mia teoria. Cura Margherita Stein e Di Scalzo
» Michaux: Il segreto della situazione politica. A cura Claudio Di Scalzo
» CDS: Sulla S.S.T. muore Priebke e vive l'Arte
» Accio: Uomo complicato nel notturno nevicato. A Sara Esserino, lontana parecchio.
» Jean Fautrier: La realtà nell'opera. Cura Claudio Di Scalzo
» CDS: Il Fantasma dell'Estetica
» Claudio Di Scalzo: Il sogno di Walpole
» Carpaccio - Sinisgalli: Sant'Orsola. Cura Claudio Di Scalzo
» Claudio Di Scalzo: Il cappello di Beuys sulla cartolina
» Claudio Di Scalzo: Joseph Beuys sulla cartolina
» Debussy con Arturo s'alluna puro con Mallarmé s'abbruna Discalzé
» Claudio Di scalzo: La nuvola c'est moi... arte letteratura pensosità?
» Claudio Di Scalzo: Olympia e Cabanel, onanismo e coito
» Orson Welles: Sinistra e Arte. A cura Claudio Di Scalzo
» Claudio Di Scalzo: 2 tombe + 2 tombe = 5 con Mahler
» Claudio Di Scalzo: Non sono che un fallito. Vostro Gauguin. E' deciso si muore!
» Claudio Di Scalzo: Requiem con pennello filosofico. Su Rembrandt
» Claudio Di Scalzo. Doppia elevazione. Su Rembrandt
» Claudio Di Scalzo: Noterelle sulla Poesia Visiva 25 anni dopo
» Tristano e Isotta a cura di CDS
» CDS: Breton e l'Amour Fou. Con foto di Margherita Stein
» Poe e Poema nel Doppio - Cura e illustrazione Claudio Di Scalzo
» Georges Fourest. A cura di Claudio Di Scalzo
» MAN RAY RICORDA 2. A cura Claudio Di Scalzo
» Claudio Di Scalzo: D'amore nelle spire tricolore bollire
» Jean Stevo: Visita ad Ensor. A cura Claudio Di Scalzo
» MAN RAY RICORDA 1. Cura Claudio Di Scalzo
» Fuoriquadro sull'Internazionale Situazionista. Cura Claudio Di Scalzo
» La camera di Christina Rossetti. Traduzione di Margherita Stein
» Kent Rockwell - Dizionario casuale dei pittori dimenticati - Cura cds
» Osvaldo Licini: L'Olandese Volante
» Lea Vergine: Follia in arte e poesia. Illustrazioni di Claudio Di Scalzo
» Claudio Di Scalzo: Piccolo mito della Formica Puma
» Claudio Di Scalzo: ESTATE sì FINISCA chiede MARDISCA
» Claudio Di Scalzo: Come si invecchia nell'autunno a Venezia se sei Accio Heathcliff. A Sara Esserino.
» Claudio Di Scalzo: Lingua Fuoricorso
» Encyclopedie des objets utiles et inutiles. Divulgazione a cura di Claudio Di Scalzo
» Informazioni per i collaboratori