:: Accio: Bacio guapo a Sara C

 

Accio

BACIO GUAPO

a Sara Cì

 

E fui assorbito dal bacio

guapo per la guapa

nello spirto tutto di cocco bianco

 rosso gola della lingua – alimento

origine pungolo voce narrazione

dell’amore ricomposto in poema

nel febbraio – Baciandoti

aggiungo la presenza ancora

dove vissi come personaggio. La forza

tepida dei visi accosti neve di parole

s’avverano  profumo di viole.

Porto nel disegno il germoglio

che annuisce di te in me la dimora

sul davanzale della sera unica. 

 

 

 CDS

"Bacio cinemascope di Acio guapo con la guapa petit pope"

 14.II.2015 - Tavola per evocazione matissian-picassa.



 

NOTA DI ACCIO

Nei 5 anni e 5 mesi che siamo stati separati, io Accio e Sara, lei dal 2009 al 2011 è Sara Esserino, ho ancora scritto e disegnato e fotografato per lei. Quando è tornata la Domenica delle palme del 2017, diventando "La donna che visse due volte nel cuore dello stesso uomo" ed io "Eroe da libro senza libro", è bastato che a quanto affidato al veliero l'Olandese Volante, tenuto nella stiva-stage, aggiungessi a Sara il cognome "Cardellino" (da lei stessa consegnatomi senza volerlo nel dialogo: "Sara sono in pericolo. Ho bisogno di te") e pubblicassi quanto risulta anche una lunga fedeltà nei colori nei segni.