:: Accio: Sara Izumi Esserino

CDS: "Sara Izumi Esserino" - Novembre 2010 - Tecnica mista e collage su carta

 

 

Accio

GIAPPONESE DI VENEZIA

(20.XI.2014)

Sara Izumi Esserino 

 

All’ornata fontana verde

disseto quanto in me tende

nel cielo calcare di novembre.

Che poi sia tu in me nervatura

principale - unisce la pura

stagione autunnale

con quanto in linfa si scrisse.  

 

 



 

NOTA

Al mattino presto, a Pisa, scrivo poesia alla maniera Zen per il risveglio di Sara Esserino. In questa vicenda transmoderna da sol levante, zen-zando, in modo progressivo, raggiungo l'amata giapponese di Venezia che assume nomignoli giapponesi sempre nuovi: oggi, oggi, 20.XI.2014, "Izumi" tradotto "Fontana". La fontana verde veneziana trova la sua metamorfosi nella foglia che nutre con la sua nervatura la linfa poesia. Ed è autunno.