Home Page Olandese Volante
Home page Site map
::

Nada e Bambino

:: Claudio Di Scalzo: Storia vera del Bambino sulla sedia
16 Aprile 2017

 

 

 

 

STORIA VERA DEL BAMBINO SULLA SEDIA

Il Bambino sulla sedia è figlio di un camionista anarchico che per la sua idea libertaria dopo aver svolto un lavoro i soldi chi aveva debiti con lui doveva portarglieli a casa quando ritenevano adatto farlo o quando li possedevano.

Ovviamente nessuno si faceva vivo. Commerciante o contadino o mezzadri o fattori che fossero. Allora la madre mandava il suo Bambino a riscuotere. Con i vestiti ben cuciti da lei sarta. Il padre a volte sapeva di ciò a volte no.

Al bambino i soldi, in genere, li davano ma sapendolo innamorato della poesia gli chiedevano mettendolo ritto su di una sedia di recitare a memoria dei versi di Carducci e di Pascoli e per prenderlo in giro meglio anche sue composizioni.

Il Bambino sulla sedia faceva tutto ciò  per il proprio babbo per la madre, ma poi tornava a casa disperato, non rivelava l’umiliazione subita per non addolorare i genitori, e a notte piangeva squassandosi il petto. A volte svegliandosi non sapeva più dov’era né chi fosse.

Il Bambino sulla sedia è figura cristologica dell’umiliato del preso in giro del ferito dalle parole dette con superficialità o con cattiveria verso di lui che ama la poesia in tutto candore. Diventata però la sua tortura la sua corona di spine.

Il Bambino sulla sedia son io che ne scrivo la storia vera nel gennaio 2017 - Son io cresciuto nella poesia e nelle arti… avvolgendo questo nocciolo di dolore…  così nacque la polpa del mio vissuto e di come intesi l'amore. 

Chi ciò - dicendo d'amarmi - non ha inteso, non ha voluto intendere, non poteva che lasciarmi solo nell'umiliazione con i vocianti flagellatori attorno. Eppure, ancora una volta, il Bambino sulla sedia ha avuto un pensiero di protezione verso quelle spalle che s'allontanavano... perché il peso che portavano era più grande del suo. Più dolorosa della poesia che diventa spine c'è il dolore dato dalla poesia rivelatasi inutile retorica che non salva. Che riduce in solitudine tra i vocianti adoratori della terrestre vanità.  

  

 

NOTA

KIERKEGAARD KAROLINE KNABBERCHEN BAMBINO SULLA SEDIA

L'Esercizio del Cristianesimo, libro di Kierkegaard, è per me fondamentale. In momenti tragici del mio vissuto. Lo fu nel 2010-2011 lo è ad inizio 2017. Il bambino sulla Sedia (col Bambino sull'argine) è figura cristologica. Ed evoca un rapporto con la poesia e le parole drammatico perché la letteratura può diventare finzione staccandosi dalla realtà dei sentimenti che lui, Bambino sulla Sedia, vorrebbe inscalfibili non sottoposti a cambiamenti o rovesci. E per questo confida in Gemma Galgani e nel Vangelo del Cristo

Il Bambino sulla Sedia s'accosta pertanto alla figura di Cristofora di Karoline Knabberchen. 

 


Commenti COMMENTI


Documenti Correlati DOCUMENTI CORRELATI

» Claudio Di Scalzo: L'agguato a gennaio. Di padre in figlio con tradimento subito. Lalo Accio Tabucchi
» Sara Cardellino - Claudio Di Scalzo: Il camion di Lalo e la Croce. Il giorno dei morti e dell'amore per sempre.
» Accio e Sara Cardellino: La notte del camionista con Debussy
» Arthur Rimbaud: Barbaro dalla sarta Nada Pardini
» Claudio Di Scalzo: 12 Santi per Olandese Volante
» Capodanno con la Nada. Lettera alla compagna Corinna di Pisino con storia del Tragico dei Di Scalzo. Elegia per la sua morte
» Claudio Di Scalzo: Olandese impiccato ultima Parola
» Claudio Di Scalzo: L'unica volta poeta
» Claudio Di Scalzo: Palmo spellato. Teologia poetica
» Claudio Di Scalzo: Giovanni Boine dalla Nada Pardini
» Il Bambino sulla sedia febbraio 2017. Con Bambina Prima Comunione
» Claudio Di Scalzo: Gauguin e Bernard. La Teoria, la Parola e il Vomito. 9 gennaio 2017 Romanzo Western del Nulla
» CDS: Cronodramma paesano con Dino Campana
» Claudio Di Scalzo: Olandese Falco Ferito
» Claudio Di Scalzo: La leggenda di un sarto a marzo
» Accio: La Stella della Nada
» Accio: Le vene della Nada in ospedale
» CDS: Cicala Formica Nada. Feuilleton paesano
» CDS: "Giovanni Boine al sale marino sulla Cisa"
» Pardini Nada: Il mi' Accio.
» Claudio Di Scalzo: Idina Faro al Campo della Barra a Vecchiano - La rondine. Prima viene Amore non libri da stampare.
» CDS: Giovanni Boine e Bambino sulla sedia
» Claudio Di Scalzo detto Accio: San Paolo Camionista. Feuilleton Comunista
» A.C.CI.O. Musica per il Cuore della Nada - Mendelssohn
» Giovanni Boine: Agonia e ceppo.
» Claudio Di Scalzo: Cielo stellato sul petto. Sulla Mail Art
» I Di Scalzo sepolti sulla Cisa. Feuilleton cristiano-comunista
» CDS: Majakovskij dalla Nada Pardini. Con piccione morto.
» Arthur Rimbaud dalla Nada Pardini: Saldi
» Rimbaud dalla Nada. A cura del su' figliolo Accio
» Arthur Rimbaud: Promontorio - Dalla sarta Nada Pardini
» Claudio Di Scalzo detto Accio: Lalo era mio padre
» Piccola poesia per Nada
» Claudio Di Scalzo: Accio e sarta Nada
» Claudio Di Scalzo: Cardiodramma Nada 1
» Claudio Di Scalzo: Goya orto degli ulivi
» Claudio Di Scalzo: Claudio Vlaminck
» Claudio Di Scalzo detto Accio: Buonanotte babbo, buonanotte camion. A Libertario detto Lalo
» Claudio Di Scalzo: Il cartello di Lalo mio padre
» Claudio Di Scalzo: L'Olandese impiccato