Home Page Olandese Volante
Home page Site map
::

Dalle Alpi allo Ionio

:: Ettore Petrolini: Battute. Dalle Alpi allo Ionio
09 Novembre 2013

 

 

 

 

Ettore Petrolini 

BATTUTE IN NUMERO DI UNDICI

 

Il critico sentenzia: Abbiamo visto la solita cosa! Lui però fa la soli­ta critica.

 

Ho spesso sentito dire: “Ma questa, non è arte di prim'ordine”. Ma l'ho sempre sentito dire da colui che non ha fatto mai nulla, né di primo, né di secondo, né di terzo ordine. L'ar­te, poi, non ha ordine: è arte o non è arte.

 

Fortunato l'attore cui nessuno ha in­segnato a recitare: perché così, non sapendo recitare, reciterà benissimo.

 

Il critico va sempre a vedere una co­sa bella proprio quando gli piacereb­be di vederne una più bella.

 

Io ho una paura terribile di colui che mi dice: io sono abituato a parlar chiaro. Per me sono pa­role di colore oscuro.

 

Una signora prova tutti i sistemi per dimagrire. Le consigliano certe acque in un certo paese. La si­gnora ci va.

Dopo venti giorni il mari­to riceve una lettera. “In tre settimane son dima­grita della metà. Che debbo fare?”. Risposta telegrafica del marito: “Resta per altre tre settimane”.

 

– Cos’è l’uomo?

– Un pacco postale che la levatrice spedisce al becchino

 

Le opinioni dei critici teatrali sono come le ricette dei medici specialisti. Ognuno ha le sue.

 

Il padre al figlio:

– Dal giorno che sei nato non mi hai dato che dispiaceri.

– Ma prima di nascere?...

 

La critica, anche maligna, serve a qualcosa visto che il veleno non sempre nuoce. L’arsenico, per esempio, preso a piccole dosi fa bene alla salute.

 

Se tutti al mondo dovessero non fare ciò che non sono capaci di fare, ci sarebbe ben poco di fatto.

 

 

NOTA

Con le sue beffarde macchiette romanesche (Ciggi er Bullo, Gastone, Er sor Capanna), ma anche con le indelebili figure di Salamini o di Mustafà, Ettore Petrolini (1886-1936) seppe fon­dere all'inizio del secolo il gusto popolaresco con l'espressione dell'avanguardia e concorse non po­co a svecchiare il gusto teatrale degli italiani. Ma Petrolini redasse anche memorie autobiografiche come Modestia a parte (1932) e Un po' per ce­lia un po' per non morire (1936), e fu anche un osservatore della vita e delle sue piccolezze, contro le quali non esitava a scagliarsi. Proponiamo dieci polemiche battute contro la critica e barzellette provenienti dal volume Al mio pubblico che apparve a Mila­no nel giugno del 1937. Petrolini era scomparso esattamente un anno prima, non senza aver pro­nunciato la sua ultima battuta: "Che vergogna morire a cinquantanni!". (Claudio Di Scalzo)

 


Commenti COMMENTI


Documenti Correlati DOCUMENTI CORRELATI

» Claudio Di Scalzo: Libr'Archeo Transmoderno
» Claudio Di Scalzo: Perennem Memoriam Fumetto
» Dalle Alpi allo Ionio: Gozzano
» Aldo Palazzeschi: Ultime poesie. A cura di CDS
» Carlo Linati: Orsetta
» La "Voce" di Vincenzo Caldarelli 4
» La "Voce" di Vincenzo Caldarelli 2
» La "Voce" di Vincenzo Caldarelli 1
» Dalle Alpi allo Ionio - Giovanni Faldella: Lord Spleen
» Dalle Alpi allo Ionio. Salvatore Farina a Lucca
» Carlo Bini: Il forte della Stella. Dalle Alpi allo Ionio
» Claudio Di Scalzo: Pardini e Papini con Viola
» Dalle Alpi allo Ionio - Carlo Collodi: L'avvocatino
» Giuseppe Prezzolini: Codice della vita italiana. II - Dalle Alpi allo Ionio
» RACCONTO DI NATALE 1
» Ennio Flaiano: Aforismi per malati di flaianite. Dalle Alpi allo Ionio
» Renato Fucini: L'oriolo - Dalle Alpi allo Ionio
» Alessandro Manzoni: "Sul Romanticismo" - Dalle Alpi allo Ionio
» Vincenzo Cardarelli: Inediti con Duce. Dalle Alpi allo Ionio
» Dalle Alpi allo Ionio: Achille Campanile
» Claudio Di Scalzo: Diego Angeli
» Giuseppe Prezzolini: Codice della vita italiana. I
» Proverbi livornesi 1 - Dalle Alpi allo Ionio - Cura di Claudio Di Scalzo
» Filippi Pananti - Dalle Alpi allo Ionio
» Francesco Proto: Il finto illuminismo - Dalle Alpi allo Ionio
» Mino Maccari: Nell'abisso. Scelta a cura CDS
» Achille Campanile: Bestie - Dalle Alpi allo Ionio
» Giuseppe Giusti: Gatto e Topo - Dalle Alpi allo Ionio
» Ottone Rosai: Pe' i' mi 'ane . Scelta a cura CDS
» Piero Bargellini e Dino Campana. A cura CDS
» Nicola Lisi: La Crocifissione. A cura CDS
» Bruno Barilli: Scelta di aforismi. A cura di CDS
» Epigrammi di Malaparte: A cura CDS
» Nicola Lisi: La Bambola. Con disegno di Chiara Catapano
» Giulio Gianelli dall'Angelus del Mattino. A cura di CDS
» Alessandro Parronchi: Alla figlia. A cura di CDS