Home Page Olandese Volante
Home page Site map
::

Karoline Knabberchen

:: Karoline Knabberchen: Quaderno del mite inverno II
31 Agosto 2016

 

CDS: "Karoline e Fabio nella drammatica conversazione"

Agosto 2016

 

 

Karoline Knabberchen

QUADERNO DEL MITE INVERNO

(20 agosto 1984 – 20 agosto 2016)

(a cura di Fabio Nardi)

 

 

II

POSSIBILITÀ SULLA CROCE POSSIBILITÀ NELL’ULTIMA CENA

Due citazioni dal Vangelo perché possa ricordarmi - dalla collina vecchianese vedevo un vallone oscuro che dalla burrasca sarebbe stato bagnato - cosa intende Kierkegaard sul gravare della “possibilità che non” mentre il singolo attende un evento che ci strattona alla lentezza dell’incedere sul limitare d’incolti campi (quello della tua famiglia lo è, fabio, e s’intricano le “more” saporite e spinose) sapendo, ahimè (Sì sì lo so eccome! seppur volessi scegliere l’ombra al posto della cosa!) che niente possiamo opporre a quanto giunge, arriva, “ci tocca” (forte espressione pisana, Fabio, davvero!, “ci tocca”! a noi cristiani nel mondo). A questo punto provo, proviamo, sgomento angoscia su quanto colpirà le spalle, toccati, dal geroglifico dell’evento.

Kiekegaard, leggo, ritiene colme di maggiore angoscia le parole del Cristo all’Ultima Cena che quelle sulla Croce. Nel primo passo dice a Giuda: “quello che hai da fare, fallo presto” (Giovanni XIII, 26); nel secondo agonizzante: “Dio mio, Dio mio, perché mi hai abbandonato?” (Matteo XXVII, 46). Secondo Kierkegaard le parole sgomente interrogative sul possibile abbandono del padre erompono orlate dall’angoscia per quanto sta accadendo!, dentro una sofferenza che è individuabile, concreta; mentre le parole pronunciare all’Ultima Cena verso Giuda rimandano all’angoscia al dolore che avverrà, che potrà accadere: l’angoscia s’intinge nella sofferenza della “possibilità”, il dato reale ancora non c’è. Kierkegaard, me lo immagino commosso nello scomposto colore della sua stanza a Copenaghen, si convince che Cristo ha sofferto tanto di più al Getsemani che sulla Croce svettante culmine del monte Calvario.

Esco a passeggio nella campagna nel petto mi sta qualcosa sui tempi in sincrono con la mietitrice del fieno sui prati di Guarda. Il reale in questa stagione mi prende in maniera forsennata anche se leggo il Vangelo per trovare requie.

 

... CONTINUA

 


Commenti COMMENTI


Documenti Correlati DOCUMENTI CORRELATI

» CDS: Aforistica ex-tomistica domestica. Con ricordo di Karoline Knabberchen e Giovanni Boine.
» Karoline Knabberchen-Fabio Nardi. La foto sul comodino a Barcellona. 1979
» Fabio Nardi: La morte per acqua di Karoline Knabberchen con Schubert
» Karoline Knabberchen: La resurrezione di Giovanni Boine - I
» Claudio Di Scalzo: Lucca Giovanni Boine Karoline Knabberchen
» Claudio Di Scalzo: Due lettere di Karoline Knabberchen. Ciliegio Poesia Incuba
» Karoline Knabberchen: Sono io... a Fabio Nardi
» CDS: Sguardo arboreo 4 - KK Quaderno del Mite Inverno
» CDS: L'Arcangelica K K - Vetrata Quaderno Mite Inverno 1
» CDS: Probante il sangue. Vetrata per Karoline Knabberchen, 2
» CDS: Quaderno del mite inverno. Vetrate di Karoline Knabberchen 3.
» Di Scalzo o Nardi: Karoline Knabberchen nel sogno ottobrino con Grünewald
» Karoline K: Tu non morirai - Quaderno del mite inverno XVII - Nota autore
» Karoline Knabberchen - Quaderno del mite inverno III
» Karoline Knabberchen: Quaderno del mite inverno V
» Karoline Knabberchen: Quaderno del mite inverno XIV
» Karoline Knabberchen: Quaderno del mite inverno XV
» KK: Requiem della Ranocchia - Libera me, domine VII
» Fabio Nardi: Tre foto a Karoline. Quaderno del mite inverno XIV
» Karoline Knabberchen: Fidanzamento rotto e cilindro ventoso XIII
» Karoline Knabberchen: Le due K. Quaderno del mite inverno XII
» Karoline Knabberchen: Requiem della Ranocchia I
» CDS: Sulla ultima teologia di Karoline Knabberchen
» Karoline Knabberchen: Quaderno del mite inverno XI
» Karoline Knabberchen: Corteggiamento. Quaderno del mite inverno XI
» Karoline Knabberchen - L'amore alla pari - Quaderno del mite inverno X
» Karoline Knabberchen: Quaderno del mite inverno IX
» Karoline Knabberchen: "Sei tutta la mia famiglia" - Quaderno del mite inverno VIII
» CDS: Sulla fronte di Majakovskij. Pensando a Karoline K
» Karoline Knabberchen: Quaderno del mite inverno - VI
» Karoline Knabberchen: Quaderno del mite inverno VII
» Claudio Di Scalzo: Knabberchen per Majakovskij
» Claudio Di Scalzo: Soffice lapide per Karoline Knabberchen
» Karoline Knabberchen: Quaderno del mite inverno I
» Karoline Knabberchen: Quaderno del mite inverno - IV
» Karoline Knabberchen: Le tre dita di Modě ovvero sognino parigino col ditino. Divertimento estetico engadinese a cura di Claudio Di Scalzo
» Karoline Knabberchen: Hanna Reitsch. Aviatrici III - Prose curate da Claudio Di Scalzo
» Karoline Knabberchen: Jacqueline Cochran. Aviatrici II - Prose curate da Claudio Di Scalzo
» Karoline Knabberchen: Lidija. Il giglio bianco di Stalingrado. Aviatrici I - Prose curate da Claudio Di Scalzo
» Karoline Knabberchen: Il Lucarino di Giovanni Boine (1979). Dedicato ai compagni conosciuti a Pisa finiti nei carceri speciali per detenuti politici. A cura di Claudio Di Scalzo
» Claudio Di Scalzo: Husserl e le tortore in parentesi
» Fabio Nardi: Flautato Granellino con Benedetto Marcello
» Poesia d'amore per San Valentino. Antologia per KK. Cura CDS
» Karoline Knabberchen: L'oro della poesia cercato con Brick Bradford. Prose a cura di Claudio Di Scalzo
» Claudio Di Scalzo: Dalla riva il tuo sguardo. Tellina per KK. Con manoscritto di Karoline Knabberchen


Immagini Correlate IMMAGINI CORRELATE